Vino & Design - Importazione e distribuzione vino e distillati | L’Archiviste
537
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-537,cookies-not-set,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-6.9,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
CATEGORIE

Vino > Francia > Languedoc

L’Archiviste

Philippe e Sandrine Gayral si chiamano “archivisti di vino”. Philippe è stata direttore commerciale nella regione e ha visto scomparire una tradizione secolare di vini dolci con l’aggiunta di alcool. Il Muscat de Rivesaltes e i Banyuls.
Tesori nascosti dentro varie Domaines e Chateau che non vendeva e beveva nessuno. Dimenticati da tutti.
Lo stile di questi vini è stato inventato nel 12° secolo da Arnaud de Villeneuve, che aggiungeva alcool al mosto di vino durante la fermentazione. In questo modo diventavano più stabili e duravano di più.
Durante i secoli la popolarità di questi vini andava su e giù. Ultimamente, durante la prima guerra mondiale, i soldati Francesi lo bevevano nelle trincee. Dopo la guerra questi vini avevano tanto successo nella Francia. Negli anni ’50 del secolo scorso vendevano 70 millioni di bottiglie ogni anno in Francia.
Ultimamente ha perso la suo popolarità, il pubblico non era più interessato e il vino rimaneva sulle varie Domaines. In botti, barrique, bottiglioni o altri contenitori ecc, è rimasto un tesoro inimaginnabile nella Languedoc.
Philippe è un appassionato di storia e non accettava che questi “testimoni della storia” andavano perduti o inseriti in un brend per la massa. Philippe ha iniziato a raccoglierli da 12 Domaines e Chateau diversi di più di 50 annate. Dal 1930 al 1985.
Visto che nessuno era più interssato e neanche al corrente di questi tesori, il prezzo è molto interessante. E’ una collezione di Millesimes unico al mondo a prezzi molto abbordabili.