Vino & Design - Importazione e distribuzione vino e distillati | Roagna
454
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-454,cookies-not-set,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-6.9,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

CATEGORIE

Vino > Italia > Cuneo

Roagna

Loc. Paglieri 9
12050 Barbaresco (Cn)

www.roagna.com

Roagna

La cantina ha origine nel Barbaresco.  Dalla seconda metà del 1800 quattro generazioni della famiglia hanno lavorato nella cantina. Risalgono all’inizio del 1900 alcuni riconoscimenti ottenuti dal bisnonno.

Nella Storia di Don Michele Del Pero, Arciprete di Barbaresco dal 1889 al 1935, si narra di due medaglie d’oro: una ottenuta all’Esposizione del Principato di Monaco e l’altra all’Ultima Esposizione di Chicago.

Nel febbraio del 1952 la famiglia decise di acquistare e ricostruire la prestigiosa cascina I Paglieri (Pajè) a Barbaresco. Nel 1978 venne creato il marchio aziendale, l’attuale logo della cantina.

Nel 1982 l’estro del neopapà diede origine all’Opera Prima. Nel 1989 l’azienda acquista la storica cascina La Pira nelle Rocche di Castiglione Falletto: il sogno di Alfredo, era infatti possedere uno dei più importanti “cru” della zona del Barolo. Dal 2001, finiti gli studi alla Scuola Enologica d’Alba, Luca entra in azienda.

Stile ROAGNA 

Roagna ha mantenuto fede nel corso dei decenni alla propria filosofia aziendale, che si è sempre tramandata di padre in figlio. L’ obiettivo è ricercare la massima qualità del prodotto, salvaguardando tipicità e l’autenticità del vitigno in coerenza con la personalità e lo stile di vita Roagna.

Lo stile è tradizionale e innovativo, nel rispetto della storia. Si affinano le tecniche di anno in anno, pur conservando un carattere tradizionale e tipico. In un vino Roagna i caratteri di autoctonicità (vitigno e terroir) sono in primo piano con grande struttura e ricchezza olfattiva. Fondamentale è il rispetto per la Natura. Nei vigneti non si utilizzano fertilizzanti chimici né organici.

Vinificazione

Roagna vinifica in maniera tradizionale: l’uva ammostata fermenta in grandi tini di legno per lunghi periodi (mentre le nuove tendenze prevedono macerazioni fulminee e uso di barriques).

La fermentazione si protrae per 8-10 giorni, grazie all’azione dei lieviti autoctoni. E’ fondamentale effettuare un’ulteriore selezione sui lieviti autoctoni, al fine di ottenere la massima qualità. Questa superselezione viene ottenuta con la recente collaborazione con la Facoltà di Viticoltura ed Enologia di Torino.

Avviene anche la macerazione che, nelle migliori annate, si protrae oltre la fermentazione fino a 70 giorni. Questo garantisce un’estrazione totale dei tannini, per una struttura complessa e immortale. Dalla macerazione a “cappello sommerso” si estraggono anche norisoprenoidi, caratteri fondamentali del bouquet terziario.

Il terreno

Tortoniano, dell’età terziaria, costituito da quarzo, mica, clorite e feldspati alternati o fusi con marne (argille) con elevata ricchezza dei microelementi e minima la percentuale di acqua. Barbaresco è caratterizzato da una granulometria fine, dovuto ai movimenti tellurici della crosta terrestre. Castiglione Falletto, paese nel cuore del Barolo, presenta invece una struttura più sabbiosa dovuta alla disgregazione delle rocce.

Viti vecchie

Roagna sostiene, come già gli avi, l’importanza di possedere vigneti molto vecchi, che garantiscono basse produzioni ed elevata qualità. Alcuni vigneti hanno viti impiantate nel periodo dal 1937 al 1955.

Dolcetto d’Alba

100 % Dolcetto. Fermentazione in tini di legno, dopo una macerazione di 15-20 giorni. Profumo avvolgente, fresco e molto fruttato di frutti rossi e ciliege. Sapore asciutto e armonico, di buon corpo.

Langhe DOC Bianco

95 % Chardonnay, 5 % Nebbiolo vinificato in bianco. Fermentazione a bassa temperatura in acciaio. Profumo fruttato con nocciola verde e camomilla romana. Sapore fresco, sapido.

Barbera d’Alba

Dal comune Castiglione Falletto.

Langhe DOC Rosso

100 % Nebbiolo. Fermentazione a temperatura controllata in tini di legno. Macerazione di 30-40 giorni. Invecchiato per 18 mesi in tini. Profumo con goudron, tabacco, spezie, fiori bianchi. Sapore pieno.

Opera Prima

100 % Nebbiolo di Barbaresco. Vino molto tradizionale, estremamente complesso ma fine ed elegante. Fatto da 2-4 millesimati. Vino unico. Fermentazione in tini di legno. Dura 30-40 anni.

Barbaresco Pajé

100 % Nebbiolo del Cru Pajé. La qualità del suolo marnoso calcareo di questa zona conferisce una grande struttura e un patrimonio tannico molto complesso. Invecchiamento per 2 anni. Dura 30-40 anni.

Barbaresco Pajé Riserva

Raccolta più tardi del normale. Macerazione di 60-70 giorni. 4-5 anni in tini di rovere. Dura 50-60 anni.

Barbaresco Crichët Pajé

Prodotto solo in annate eccezionali, 1 o 2 volte ogni dieci anni. Raccolta più tardiva della Riserva. Macerazione di 75 giorni a cappello sommerso. Invecchiato 5-6 anni in tini di rovere. Dura 50-60 anni.

Barbaresco Asili Vecchie Vigne

Vecchie Vigne del Cru Asili. Molto lungo e minerale. Prima annata 2004.

Barbaresco Montefico Vecchie Vigne

Vecchie Vigne del Cru Montefico. Fine e elegantissima con grande forza. Prima annata 2004.

Barolo La Pira e La Pira Vecchie Vigne

100 % Nebbiolo delle Cru Rocche di Castiglione Falletto, dalla storica casina Pira. La qualità del suolo sabbioso argilloso produce un patrimonio tannico unico con sensazioni olfattive finissime. Dura 40-50 anni.

La Grappa di Roagna viene prodotta dalla Distilleria del Barbaresco SCRL delle vinacce di Roagna, dove tutti i produttori di qualità della zona produccono la loro Grappa.

Grappa Dolcetto. Vinacce di Dolcetto di Castiglione Falletto e di Barbaresco. 40°

Grappa Chardonnay. Vinacce di Chardonnay di Castiglione Falletto e di Barbaresco. 40°

Grappa Barbaresco. Vinacce del cru Pajé di Barbaresco. 42°

Grappa Barolo Barricato. Vinacce dal cru La Rocca e la Pira di Castiglione Falletto Barolo. Barricato. 42°